Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

Comitato regioni vota estensione protezione IG prodotti non agricoli

15 dicembre 2014 |  Unioncamere Veneto ha partecipato all'elaborazione della proposta
Logo Unioncamere Veneto delegazione Bruxelles

Bruxelles, 15 dicembre 2014 - È atteso per il 17 dicembre il voto della Commissione ECOS del Comitato delle Regioni sul parere presentato dall’Assessore della Regione Veneto Marialuisa Coppola “Estendere la protezione delle indicazioni geografiche dell’Unione Europea ai prodotti non agricoli”. La Delegazione di Bruxelles di Unioncamere del Veneto ha attivamente contributo all’elaborazione di tale proposta, che conferma l’elevato interesse dell’UE verso la protezione delle produzioni locali e auspica l’avvio di un vero e proprio processo legislativo in materia.

La proposta di parere sottolinea diversi elementi a sostegno dell’estensione delle certificazioni d’origine. Analogamente a quanto si è già osservato per i prodotti alimentari, l’indicazione geografica rappresenterebbe un importante elemento di tutela dei posti di lavoro e dei diritti di proprietà, oltre che un efficace deterrente per contrastare la delocalizzazione e le pratiche lesive della concorrenza. Inoltre, poiché costituisce un incentivo all’aumento delle produzioni locali, si potrebbe tradurre direttamente in un aumento di competitività per quei territori caratterizzati da gap di sviluppo rispetto al livello medio europeo. Altri elementi evidenziati dalla proposta sono i potenziali benefici per i consumatori, che potrebbero usufruire di una maggiore trasparenza per individuare l’autenticità dei prodotti, e le ricadute positive in termini di preservazione del patrimonio artistico e culturale delle zone interessate. A differenza di quanto avviene per i prodotti alimentari, tuttavia, il parere ipotizza un regime di protezione più semplice tramite etichettature facilmente riconoscibili nella lingua d’origine e/o in inglese, evitando un eccessivo proliferare di marchi che potrebbero creare confusione.

Unioncamere del Veneto si unisce al Presidente del Comitato delle Regioni Michel Lebrun, già espressosi favorevolmente sul tema, nell’auspicare che il risultato del voto sia positivo e che le Regioni e le Autorità Locali europee siano attivamente coinvolte negli step successivi, sperando di raggiungere una vera proposta legislativa in materia.

 

Una nuova guida per Erasmus+

La delegazione di Bruxelles informa che è stato reso disponibile dall’Agenzia Nazionale per i Giovani un documento che permette di comparare rapidamente i cambiamenti tra le guide 2014 e 2015 di Erasmus+, il programma europeo per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Si tratta di uno dei programmi più ambiziosi dell’Unione europea e si differenzia dal precedente Erasmus per la natura maggiormente strategica, la stretta collaborazione tra i settori educativi e il mondo del lavoro e il maggior numero di strumenti messi a disposizione dei cittadini. Il documento è disponibile al seguente link (Guida Agenzia Nazionale per i Giovani), mentre l’ultima edizione ufficiale della guida è consultabile presso il sito della Commissione Europea (Guida Ufficiale Erasmus+ 2015).

 APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.

 

  • Launch Conference of the EU strategy for the Adriatic and Ionian region: Il 18 novembre 2014 è stata ufficialmente lanciata la strategia dell'UE per la regione adriatico-ionica (EUSAIR). L'obiettivo di questo evento è stato quello di riunire tutti i principali attori per creare il quadro conoscitivo di base per l’attuazione della strategia.…Maggiori informazioni

 

  • Banche cooperative: un modello per finanziare l’economia reale: Il 1° dicembre si è svolta a Bruxelles una conferenza sul rapporto stretto tra le banche cooperative e le PMI e sull’importante ruolo giocato dagli strumenti finanziari e dalle normative europee in questo ambito …Maggiori informazioni;

 

  • Info day – Horizon 2020 Societal Challenge 2 calls for proposals 2015: L’Info-Day sulla Societal Challenge 2 di Horizon 2020 in tema di Sicurezza alimentare, sostenibilità agricola e delle foreste, ricerca in ambito marino e Bioeconomia è stato aperto da John Bell, Direttore della Commissione Europea per Ricerca e Innovazione ....Maggiori informazioni;

 

  • Riunione Commissione INTA: In data 3 e 4 dicembre 2014 si è svolta la riunione della Commissione Parlamentare sul commercio internazionale INTA. Si sono affrontati i temi: importazioni di prodotti tessili non coperti da accordi bilaterali; scambio di pareri con Cecilia Malmström, Commissaria al Commercio; presentazione a cura di Carlo Calenda, Viceministro del Commercio italiano e rappresentante d’ufficio del Consiglio dell'Unione Europea, dei risultati della Presidenza Italiana.....Maggiori informazioni.

    ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
     
  • 15 dicembre: INDUSTRIAL ECONOMICS DAY: NEW IDEAS FROM WORLD-LEADING THINKERS, Centre de conférences Albert Borschette, Rue Froissart 36, Brussels, 10:30-13:30; 

 

  • 16 dicembre: IL TRASPORTO SOSTENIBILE E INTERMODALE - WORKSHOP, Sede di Unioncamere nazionale, Avenue Marnix 30b, Brussels, 14:00;

 

  • 17 dicembre: RIUNIONE COMMISSIONE ECOS – COMITATO DELLE REGIONI, Comitato delle Regioni, Rue Belliard 101, B-1040 Brussels (room JDE 52), 11:00-17:00;    

 

  • 18 dicembre: ITALIAN INNOVATION DAY 2014, Le palais des Beaux-Arts, Rue Ravenstein 23, Brussels, 13:30-15:00