Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

Politiche ambientali: aiuto agli Stati Membri per applicare norme UE

26 febbraio 2017 |  Tariffe telefoniche: addio roaming Ue da met√† giugno
Logo Unioncamere Veneto delegazione Bruxelles

Bruxelles, 26 febbraio 2017 | La Commissione ha recentemente adottato lo strumento per il riesame dell'attuazione delle politiche ambientali - una novità per migliorare sia l'attuazione della politica ambientale dell'UE sia le norme stabilite di comune accordo. La Commissione affronterà, insieme agli Stati Membri, le cause alla radice delle carenze di attuazione, trovando soluzioni prima che i problemi diventino urgenti. La piena attuazione della legislazione ambientale dell'UE potrebbe far risparmiare ogni anno alla nostra economia 50 miliardi di euro in costi sanitari e costi diretti per l'ambiente. Il pacchetto comprende: 28 relazioni per Paese che mappano - a livello nazionale - punti di forza, debolezze e opportunità; una comunicazione che riassume le conclusioni programmatiche delle relazioni per Paese e prende in esame le tendenze comuni riguardanti la qualità dell'aria, la gestione dei rifiuti e l'economia circolare, la qualità dell'acqua e la salvaguardia della natura e della biodiversità; e raccomandazioni su come ottenere miglioramenti destinate a tutti gli Stati membri.

Addio roaming Ue da metà giugno, cade ultimo ostacolo
Non si ferma il processo di approvazione dell'accordo sulle tariffe per il roaming all'ingrosso nell'Ue, passo necessario alla rimozione dei sovrapprezzi per i servizi al dettaglio in roaming entro il 15 giugno prossimo. L’8 febbraio gli ambasciatori degli Stati membri hanno dato l'appoggio all'accordo sui tetti per le tariffe 'wholesale'. Ora il testo deve essere sistemato dal punto di vista tecnico ed essere approvato formalmente prima dal Parlamento europeo e poi dal Consiglio.

Si prevede che l'ok dell'Aula arrivi in aprile e quello del Consiglio al più tardi in maggio. Secondo l’accordo le tariffe all'ingrosso saranno il 90% più basse delle attuali, spiega il Consiglio, consentendo agli operatori di offrire il roaming ai loro clienti senza aumentare i costi delle telefonate nazionali. Allo stesso tempo però devono essere abbastanza elevate in modo che gli operatori dei Paesi visitati possano recuperare i loro costi senza aumentare i prezzi al dettaglio. Inoltre, il tetto deve consentire di proseguire con gestione e l'ammodernamento delle reti in modo che i cittadini europei possano avere connessioni stabili dappertutto in Europa.
 

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles;

Riunione della Commissione IMCO–Mercato Interno e Protezione dei Consumatori: In data 2016 si è tenuta la riunione della Commissione ECON dedicata ai geoblocking … maggiori informazioni

 

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA 

Il 28 febbraio: “European Industry Day”, Charlemagne Building, Rue de la Loi 170 - 1000 Brussels, 8.15-19.00

Il 15 marzo: “State of implementation of Sustainable Urban Development (SUD) & Integrated Territorial Investment (ITI)”, European Committee of the Regions Room: JDE 51, Rue Belliard 101 B-1040 Brussels, 9.00-17.00
 

Il 28 marzo: “Data Innovation Day 2017: Building Smart Cities for Tomorrow's Data Economy, Résidence Palace - International Press Center Polak Room, Rue de la Loi 155, Brussel, 9.00-17.00